Grottammare – Una Perla Tra Le Perle

Partire non è necessariamente andare lontano. Partire è riuscire a trovare quel Qualcosa anche nel circostante. E come scrissi tempo fa, è un po’ questo “l’obiettivo” di questo blog.
E così qualche giorno fa sono partita. Direzione – Grottammare.
Qualcuno starà già ridendo forse. Sì, ci ero già stata. Nel caso qualcuno se lo stesse chiedendo. Ma questa volta…con occhi nuovi.
Conosciuta anche come la Perla dell’Adriatico, Grottammare, non fa che dare un elegante contributo in bellezza alla ben nota Riviera delle Palme. Fare una gita a Grottammare significa fare un viaggio nell’antico e nel moderno, nel presente e nel passato allo stesso tempo.
E il mio è stato un viaggio a ritroso nel tempo. Iniziato con una passeggiata per la Grottammare del presente. Quella città che si snoda lungo la costa, tra l’azzurro del mare, il rosa degli oleandri e il profumo delle pinete che separano la spiaggia dalla passeggiata.
2h1a2b

E il lungomare è a mio avviso un vero e proprio museo a cielo aperto.
Villini in stile liberty si affacciano sul mare come fossero parte di un’esposizione permanente. Ed è incantevole passarli in rassegna con lo sguardo uno dopo l’altro nel corso della passeggiata. Ognuno con la sua storia, ognuno con le sue peculiarità.
2i 2g

E se un “ragazzo con i gabbiani” in riva al mare ci ricorda Fazzini, padre scultore di questa città, composizioni ancora più creative ci ricordano che non c’è limite alla fantasia.
2a    2f

E quando fantasia, creatività e natura giocano nella stessa squadra sembra di stare in un sogno…

2c

Ma per sognare veramente basta proseguire la passeggiata e imbattersi nel così detto “Dream Point”. L’esatto punto di passaggio del 43° parallelo.. E guarda caso, un cartello sta proprio lì ad invitarci..a “chiudere gli occhi e lasciarci trasportare dalla fantasia” immaginando di essere in uno dei posti attraversati da questa linea immaginaria. Un monumento in travertino ne celebra il passaggio, ricordando i quattro santuari attraversati dal Parallelo (Santiago De Compostela, Lourdes, Assisi e Medjugorie).

2d    2e

E poi c’è il passato. La città di una volta. Il borgo antico. Uno dei borghi più belli d’Italia. Ci si arriva percorrendo un viale di aranci, che solo dopo ho scoperto essere il simbolo della città. Non a caso la pianta di arancio è raffigurata nello stemma. E non a caso una pianta di arancio si trova al centro della piazza. (Un tempo questa veniva custodita da un incaricato del comune, scelto ogni anno tra le famiglie del paese, che riceveva come compenso l’esenzione di una tassa comunale).
Non ci sono molte parole per descrivere questo borgo. E’ semplicemente fantastico!
14    2m

2l    3          7    6    4

5    8

9    10

13

11
Le viuzze che si snodano tra casette, chiese, e ristorantini nascosti in ogni dove, hanno un fascino senza tempo. Il panorama che si ha davanti agli occhi è meraviglioso. E la piazza è..incantevole! Sembra di stare in un piccolo borgo della Provenza (anche se non dovrei dirlo, dato che la Provenza l’ho solo vista nei film). Ma ha quel non so che…che non sto a dire, ma che consiglio di toccare con mano propria, e senza fretta..assaporando i piccoli dettagli nascosti.

Io un altro bel posto nel mondo l’ho trovato…

Annunci

2 thoughts on “Grottammare – Una Perla Tra Le Perle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...