Castro – La perla del Salento tra Maioliche e Crepes bio

Altro post, altro giro! Continuiamo il viaggio in Puglia percorrendo ancora una volta la costa Adriatica. Questa volta però scendiamo più a sud e iniziamo la nostra escursione da Castro, la perla del Salento. La visita mi era stata consigliata dalla mia amica Soemi, che ringrazio, perché devo dire che ne è valsa proprio la pena!
La parte bassa del paese, che si sviluppa intorno al porto, si chiama Castro Marina, mentre su un promontorio sorge l’antico borgo medievale che è un vero e proprio gioiellino, con dei panorami mozzafiato.
Castro1Castro2

Come sempre accade, la cosa che più m’innamora, sono i vicoli, specialmente se popolati da anziani curiosi pronti a scambiare due parole.
Castro3

Dietro la piazzetta c’è un negozio delizioso che vi rapirà ancor prima di entrarci! Si tratta di Artefatto, un negozio di terrecotte e maioliche ispirate ai colori e ai profumi del Salento dove gli artisti potete essere voi stessi creando composizioni personalizzate!
Il divertimento e lo stupore sono assicurati!
Castro5Castro6

Consiglio inoltre il giro della cinta muraria, una suggestiva passeggiata che costeggia la città tra ulivi secolari e scorci incredibili.
Una piccola curiosità: nell’Eneide Virgilio colloca il primo approdo di Enea proprio a Castro, un promontorio dal quale si ergeva un tempio consacrato alla dea Minerva. Gli scavi del 2007 hanno portato alla luce tracce di un santuario probabilmente dedicato alla Dea, mentre nel 2015 sono stati ritrovati pezzi di una statua riconducibile forse proprio a Minerva. Se si riuscisse a ricomporla la statua risulterebbe alta almeno quattro metri.

Castro9Castro7Castro11

A qualche chilometro da Castro si trova la splendida Santa Cesarea Terme.
Purtroppo non ho avuto il tempo di visitarla interamente, però vi lascio una foto (anche se non è venuta granché) e un consiglio: le crepes di Zorbas! Anche queste consigliatemi dalla mia amica. Si tratta di un chioschetto che si trova sul lungomare, e che usa solo prodotti bio. Per una crepe probabilmente dovrete fare un po’ di fila, ma vi assicuro che ne vale la pena. Quando sono arrivata io la gente era già in coda, nonostante il chiosco fosse ancora chiuso!
Santa Cesarea

Alla prossima!
(Come sempre, altre foto le trovate nella pagina Facebook Trentadue Perle)

Annunci

4 pensieri riguardo “Castro – La perla del Salento tra Maioliche e Crepes bio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...