ArteInViaggio – Il Treno

Dopo aver partecipato diverse volte alla rubrica #wetravelweshare del blog I’ll be right back, che vi invito a visitare, ho pensato, “perché non fare un qualcosa di simile, ma con l’arte?” E così nasce questo piccolo esperimento, che spero con il tempo cresca sempre più. Il tema del mese era il TRENO. Ringrazio Agnese per l’ispirazione e tutti i partecipanti!
Mariantonietta Alchimie

il treno partorito dal sole
Fin dalla loro apparizione i treni hanno intrigato gli artisti. Icone di un progresso e di una tecnologia che guarda al futuro, le locomotive assumono valenze sentimentali e poetiche. Con il treno si genera il mito del viaggio romantico, attraverso luoghi lontani e sconosciuti. Tra le varie tele ai treni dedicati io preferisco questa di Fortunato Depero, annata 1924. Per legge di natura, essendo tra i fondatori del Futurismo, era attratto dal progresso e, soprattutto, dalla velocità. Il quadro è una vera e propria pubblicità a questo mezzo di locomozione e inneggia ai valori positivi che incarna; il treno è addirittura partorito dal sole, espressione massima della potenza del nostro universo.

Serena –Trip&dream2908

Trip&dream2908

Non amo particolarmente fotografare treni o altri mezzi di trasporto, ma ci sono posti per i quali hai la necessità di fare foto che generalmente non faresti. Qui siamo a Berlino in una delle stazioni che si incontrano per raggiungere il centro. C’è la neve, l’attesa e la Destinazione.

Andrea

arteinviaggio3

Pensando al treno mi è tornata in mente una fotografia che feci ad una fotografia di Steve McCurry, si chiama Agra, Uttar Pradesh ed è stata scattata nel 1983. La foto ritrae un treno a vapore di passaggio di fronte al Taj Mahal. Mi ha colpito fin da subito per la capacità che ha avuto McCurry di condensare in uno scatto la contraddizione di questo paese che tanto adorava. Lusso e povertà, chiaro e scuro erano lì, impressi in un unico istante.

Anche io ho scelto un’immagine. Ed è Il treno nella neve.

Claude Monet - Il treno nella neve

É un dipinto di Monet realizzato durante la sua permanenza ad Argenteuil, alla fine del 1800. Di questo quadro mi piaceva la malinconia, e l’atmosfera, ovattata come solo quella invernale sa essere. In quel periodo il treno iniziò a conquistare grande importanza sia sul piano letterario che artistico. Era il simbolo del progresso, faceva paura e allo stesso tempo incantava. Del treno si ammirava l’idea di velocità mista a staticità, ma anche, e soprattutto, la capacità di unire territori lontani e attraversare terre spesso inesplorate.

Vi aspetto la settimana prossima con l’uscita del nuovo tema!
#ArteInViaggio

Montefiore dell’Aso

Prosegue il nostro giro a spasso per i borghi. Ci troviamo ancora una volta nelle Marche, e più esattamente a Montefiore dell’Aso.

Anche questo delizioso paesino, situato tra le valli dell’omonimo fiume, rientra nella categoria dei Borghi più belli d’Italia. Il centro storico è ancora ben conservato e passeggiare per i vicoli del paese ha sempre un non so che di affascinante e rilassante.

Qualche motivo per andare a Montefiore?

  • La frutta della zona è rinomata in tutto il territorio per la sua qualità, e in primavera la Val d’Aso si tinge di colori meravigliosi.
  • Il carnevale di Montefiore è uno dei più pazzi e divertenti della zona.
  • La “Maialata in Piazza” è senza dubbio un appuntamento da non perdere se capitate da queste parti in Agosto.
  • Tradizione, sperimentazione, incanto e sacralità sono solo alcuni degli aggettivi che caratterizzano la famosa infiorata che ogni anno si snoda per le vie del paese, e che quest’anno si terrà nel mese di Giugno.

Ci state ancora pensando? …Giusto due scatti tutti per voi!

montefiore1montefiore2montefiore6montefiore3montefiore5montefiore4

A.A.A. #ArteInViaggio

arteinviaggio

Ricordate la Rubrica di cui vi parlavo la settimana scorsa?
Dai dai dai che le regole sono semplicissime!!

1 –  Non occorre essere esperti di arte. Anzi! Il bello sta nel non sapere e scoprire!
2 – Ogni mese sceglierò un tema, e voi sceglierete un quadro o un’opera d’arte inerente.
3 – Inviatemi l’immagine o la foto dell’opera all’indirizzo mail martinatombolini87@gmail.com, inserendo nell’oggetto #ArteInViaggio, entro il 27 Marzo 2017.
Lasciatemi una breve descrizione (Max 150 parole) Cosa avete scoperto? Perché vi ha colpito? Come l’avete scoperta? Dove eravate…quello che volete insomma =) ! E se volete lasciatemi anche un link da inserire nell’articolo.
5 – Si vince qualcosa…? Beh..concretamente no, ma credo che una delle vittorie più grandi della vita sia la conquista della conoscenza.
4 – Vi aspetto a fine mese con l’uscita di tutti i vostri contributi!

Come primo tema ho scelto…. IL TRENO!

Il post completo lo trovate qui !
Un’occasione in più per conoscere e conoscerci!
Vi aspetto!!!! =)

#ArteInViaggio

Paul Gauguin diceva “Innanzi tutto, l’emozione! Soltanto dopo la comprensione!”
E così, dopo un po’ di titubanza, ho deciso di fare questo esperimento e proporvi nuova rubrica dal titolo #ArteInViaggio.
Perché?
Perché credo che anche l’arte sia un ottimo espediente per viaggiare. Possiamo percorrere migliaia chilometri per visitare mostre; ma anche scoprire terre lontane e storie incredibili, guardando la foto di un’opera d’arte dallo schermo di un computer.
Perché credo che anche il viaggio sia una forma d’arte.
Perché ho pensato di trovare in questi due elementi il giusto compromesso per percorrere nuove rotte in grado di arricchirci.

Le regole? Semplicissime!!
1 –  Non occorre essere esperti di arte. Anzi! Il bello sta nel non sapere e scoprire!
2 – Ogni mese sceglierò un tema, e voi sceglierete un quadro o un’opera d’arte inerente.
3 – Inviatemi l’immagine o la foto dell’opera all’indirizzo mail martinatombolini87@gmail.com, inserendo nell’oggetto #ArteInViaggio, entro il 27 Marzo 2017.
Lasciatemi una breve descrizione (Max 150 parole) Cosa avete scoperto? Perché vi ha colpito? Come l’avete scoperta? Dove eravate…quello che volete insomma =) ! E se volete lasciatemi anche un link da inserire nell’articolo.
5 – Si vince qualcosa…? Beh..concretamente no, ma credo che una delle vittorie più grandi della vita sia la conquista della conoscenza.
4 – Vi aspetto a fine mese con l’uscita di tutti i vostri contributi!

Come primo tema ho scelto…. IL TRENO!

A presto!!!