La via delle Abbazie tra campi di grano e quadri di Van Gogh

Se c’è una cosa che amo della mia regione è che sono sufficienti pochi chilometri per avere a disposizione qualsiasi cosa, città d’arte, mare, montagna, campagna.
Vivere o viaggiare nelle Marche significa avere solo l’imbarazzo della scelta.
Dal turismo enogastronomico (che consiglio vivamente!!) al turismo religioso, al cicloturismo, a quello culturale e artistico, ce n’è per tutti i gusti.
E così, per non farci mancare niente, a partire dal 2012 anche noi abbiamo la nostra Via delle Abbazie, un itinerario ciclo – naturalistico – culturale che vede coinvolti i comuni di Macerata, Corridonia, Morrovalle e Montecosaro.
E in questo post volevo regalarvi qualche scatto dell’Abbazia di San Claudio, uno dei luoghi simbolo di questo itinerario, insieme alla Chiesa di Santa Maria a Pie’ di Chienti.

3

6

Il percorso si sviluppa lungo le dolci colline della campagna marchigiana, tra distese di campi coltivati a grano e casolari sparsi qua e là. È una passeggiata lenta che profuma di tradizione.
L’ingresso all’abbazia sarà forse tra i più comuni, eppure io lo trovo estremamente affascinante. Un viale all’apparenza interminabile di fieri e maestosi cipressi che si stagliano in altezza. Quei classici paesaggi da cartolina che ci facevano riprodurre a scuola per imparare la prospettiva.

4
L’abbazia si trova in una posizione del tutto isolata, ed è una delle più importanti testimonianze dell’architettura romanica delle Marche, ma non starò qui a raccontarvi della sua struttura o cenni di storia letti qua e là.

2

5
Volevo solo farvi venire un pizzico di curiosità e immaginare la sensazione che si prova passando da queste parti, che è esattamente quella di stare dentro un quadro…un quadro di Van Gogh….

 

Annunci

17 pensieri riguardo “La via delle Abbazie tra campi di grano e quadri di Van Gogh

  1. Ti ho già scritto che son venuta nella tua regione, vero?
    Se tutti amassero, dimostrandolo come te, la propria regione che è,poli, nel nostro DNA il senso di straniamento che tanti lamentano scomparirebbe.
    Buona serata con una immagine a me vicina 🙂

    Liked by 1 persona

    1. Ciao Marzia, si, lo ricordo!! Grazie, che carina che sei =) Hai proprio ragione, per una serie di motivi, il più delle volte, ci lasciamo sfuggire il bello che ci circonda. A presto!

      Mi piace

  2. Ho girato le Marche nelle mie toccate e fuga verso Fano. Ho imparato ad apprezzare i colori della campagna, i minuscoli borghi che spuntamo qua e la e che dire della gente o delle fumanti rostide che arrivano in tavola. Amo le Marche eppure non sono Marchigiana. Amo quel modo semplice di accogliere il turista. Se hai voglia di scoprire il territorio attraverso i miei scatti o le mie emozioni cerca tra i miei viaggi in italia. Un caro saluto Bea

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...