Novità!!!!

Il week end è spesso “voglia di novità” e allora, dopo tanto pensare, cambiare e riflettere, e poi ricambiare, ho deciso di lanciare questa novità oggi! (Anche perché, a volte, il troppo pensare è controproducente e forse è il caso di lanciarsi).
Vi presento il nuovo logo del blog!! Una dollina super personalizzata!!!
Forse con il tempo cambierà anche lui, anche se non dovrebbe, chi lo sa…ma per il momento mi piace così! ❤ E a voi?
Eh si…devo ringraziare la pseudo pazienza di mia sorella per la realizzazione =) Scherzo..è stata bravissima!
LOGO - Copia

Annunci

La mia Dollina

Personalizzazione – una parola che oggi piace più che mai e che io adoro!!  E allora voglio farvi conoscere la mia dollina personalizzata! (La tipetta con il vestito arancione).
A realizzarla è stata Vikty Dolls, una ragazza fantastica che, con amore e passione, crea questi dolcissimi capolavori.
Vi invito a visitare la sua pagina perché sono dei regali stupendi e dei ricordi senza tempo.
Trovate il link qui =)

#doll #dollina #bambola #bamboladistoffa #bamboladipezza #mydoll#кукларучнойработы #кукла #текстильнаякукла

Natale

Se mi chiedessero “Che cos’è per te il Natale?” o “Che colore ha?” non  saprei davvero cosa rispondere!
Il Natale per me è rosso, oro, argento, avorio. E’ il bianco della neve, il caldo del camino, la dolcezza di un peluche. Sono le carte colorate, nastrini e paillettes. Sono i giochi con gli amici, la casa e la famiglia. E’ lo zucchero a velo sul pandoro, il vischio appeso alla porta, i caroselli nella piazze, gli zampognari, le mille luci della città.
E voi  vi state preparando? Avete già finito o dovete ancora iniziare? O forse siete dei Grinch….?

Altre foto le trovate qui =)

natale1natale4natale5natale6natale11natale2natale16

Punti di Vista

Questa mattina mi è capitato di leggere che in finlandese, Febbraio, si dice Helmikku, e significa “il mese della perla”.
Ciò ha stupidamente regalato dieci punti in più a questo mese che, nella mia classifica di gradimento, è agli ultimi posti. E’ questione di gusti, d’idee, di esperienze.
Come mi disse tempo fa una persona conosciuta quasi per caso “non esiste giusto o sbagliato, esistono solo i punti di vista.”
E così per qualcuno oggi è un giorno da dimenticare ma che ricorderà a vita, mentre per qualcun altro è un giorno da ricordare e che ricorderà a vita.
Per qualcuno il cielo è grigio oggi, per me è grigio perla.
“È solo una questione di prospettiva. In qualsiasi punto del cielo si trovi la luna e in qualsiasi parte del mondo tu sia, se alzi la mano e chiudi un occhio, non è mai più grande del tuo pollice.”
E’ a quella piccola perla venuta al mondo oggi che regalo questo augurio, che probabilmente non leggerà mai, ma che forse qualcuno le insegnerà…chi lo sa..

Just a Ride – Parola di Giostraio

Vedendo la foto di un vecchio carosello, mi sono tornate in mente le parole di “un semplice giostraio”, lui si firma così, che tutti gli anni, ogni estate, viene nella mia città.
A voi la lettura…

“Io giostraio, nel mio girovagare tra paesi e città, dove ogni buon giorno è fatto di gente nuova ed il viaggiare di sempre con il proprio carrozzone e prigioniero di frastuoni e confusione quando il luna park accende i propri albori, ma in questa vita dove tutto vi può sembrare gioia e spensieratezza, ci sono momenti vuoti, dove a volte fa capolino la solitudine accompagnata da luci di tristezza, ma poi la sera, al rientro, ci sono gli umori e gli amori familiari. Senza di loro il giorno non avrebbe luce.
Ma il tempo scorre come l’acqua nel ruscello e come il fiume tra gli argini, e ogni giorno che passa ci veste di nuovo. E io giostraio, ancora qui, con la mia paletta e fischietto cerco di dare il meglio di me stesso per dare un po’ di allegria e un sorriso che a volte la stanchezza porta via.
Quei bambini che mi fanno vivere e sognare aspettando le stagioni che fanno scivolare il mio tempo sempre più vicino a quell’universo che mi porterà a vivere con amore nella bellezza del suo silenzio, per poi contemplare il mio vivere nella sua immensità stellare.
E mi ripeto…che bello sognare!
Io giostraio voglio ricordare che ci sono tre cose nella vita che possono distruggerci: le bugie, l’orgoglio e la gelosia, e ci sono tre cose che invece non dovresti mai perdere: l’onestà, la pazienza e la speranza, il tutto per coltivare quello che hai trascorso, e così con il tempo potrai dire di aver vissuto pienamente la tua vita. A tutte le persone che hanno avuto l’occasione di leggere queste mie poche righe voglio ricordare: quando incontri una persona che ti regala un sorriso, quel sorriso ti terrà compagnia, e se avrai paura ti darà coraggio perché un sorriso è come un raggio di sole che al mattino illumina la strada ma poi ti riscalda il cuore. Se vuoi, se puoi, non dimenticarlo mai!
Un semplice giostraio!”

La vita del resto è così…un giro di giostra, e troppo spesso ce ne dimentichiamo…

manege
Le Manège de Monsieur Barre – R. Doisneau (foto dal web)

 

Le Città Di Mare

“Всякий ветер морской, и всякий город, хотя бы самый континентальный, в часы ветра – приморский. «Пахнет морем», нет, но: дует морем, запах мы прикладываем…”

“Qualsiasi vento è vento di mare, e qualsiasi città, anche la più continentale, nelle ore di vento – è marittima. C’è odor di mare, no, ma: c’è aria di mare, l’odore lo aggiungiamo noi…” (Marina Cvetaeva)

San Vito Chietino

Un Tag Al Giorno…Storia di un Blog

Ebbene il mio primo Tag. Ringrazio Lelle della nomina!
Chiedo venia per il ritardo ma non ho avuto molto tempo. Com’ è cominciato questo blog? Non lo so. Forse non lo so neanche io. Non leggo la mia pagina About quasi da quando l’ho scritta perché me ne vergogno. A volte la trovo troppo ridicola, altre troppo personale, altre troppo banale e chi più ne ha più ne metta. Poi però vedo che quasi ogni giorno si arricchisce di complimenti e apprezzamenti. Se siano veri o meno non lo so, ma l’idea che qualcuno ci abbia speso anche quei due minuti per leggere e lasciare un segno del proprio passaggio mi rende molto felice.
E un po’ lo stesso vale per il blog. E’ rimasto nel cassetto per anni. Chiuso da una chiave fatta di dubbi e “no” perentori. Ogni tanto riaperto da qualcuno e da me puntualmente richiuso. Mi piace scrivere (o almeno ci provo) e adoro la fotografia. Il giorno nel mio ventisettesimo compleanno ho ricevuto una macchina fotografica in regalo. Ho fatto un corso per imparare qualcosa in più e ho unito le due cose in TrentaduePerle. Ho aperto il cassetto e sostituito i perentori “no” con “perché no?”
Ora dovrei e vorrei solo imparare qualcosa di più con WordPress perché spesso “mi ci taglio” proprio! Sono comunque fiera di quello che ne è uscito perché da sola sono arrivata fin qui, anche se so che non è il massimo.
Come mi dico sempre, è un blog nato quasi per gioco e senza pretese, dedicato a tutti e a qualcuno.
Ah..dimenticavo i consigli! Beh…ne avrei tanti ma sicuramente sono l’ultima persona a poterne dispensare in materia, però.. vi siete mai detti “perché no?”

Non simpatizzo molto per queste catene in realtà ma questo era carino, e non odiatemi per il Tag! (del resto non è obbligatorio 😉  ) Di seguito le regole:

Nominare 15 blog ed avvisarli;
Ricorda che non si può nominare se stessi e la persona che ti ha nominato;
Consentite di dare la possibilità ad altri blogger;
Scrivere un post per mostrare il vostro premio;
Scrivere una breve storia di come è incominciato il proprio blog e dare uno o più consigli ai nuovi blogger;
Ringraziare la persona che ti ha nominata

Le Quindici Righe di Michela
No Mai Troppo Tardi
Il Mondo Delle Parole
Quarchedundepegi
EstroInLonguette
Aimbara
Bouquetfiorito
Io In Viaggio
La Solita Impertinente
Cristinadellamore
Crazy Alice In Wonderland
LiloyBlog
LeggyPeggy
Thisislelasworld
Gabriarte55

Grazie!

followed-blog-100-2x

Qualcuno riderà nel vero senso della parola davanti a questa immagine, a me invece ha fatto sorridere.
Il riso si sa (o meglio, secondo me ) è un qualcosa di più esteriore, diretto, superficiale, che può anche nascondere una tristezza, un dolore, una portata in giro.
Il sorriso è invece qualcosa di più profondo, intimo e dolce. E’ quello che si costruisce nel tempo, figlio di sacrifici e piccoli o grandi successi.
Questo blog è sicuramente più un piacere che un sacrificio, ma è comunque un impegno che mi ha permesso di imparare moltissime cose e “conoscere”  molte persone.
Perciò…grazie per la compagnia, per i pensieri condivisi e per le soste da queste parti!